Cronaca

Carte di credito clonate, sgominata organizzazione internazionale

In corso una maxi operazione dei carabinieri: in manette otto persone tra Bari e Bologna, componenti di un'organizzazione dedita alla clonazione di codici di carte di credito, con ramificazioni in Nevada e Repubblica Ceca

Otto arresti tra le città di Bari e Bologna e oltre quindici perquisizioni: è il bilancio di una maxi operazione eseguita durante la notte dai carabinieri del comando Provinciale di Bari su disposizione del gip del Tribunale di Bari. Nel mirino degli inquirenti, i presunti componenti di un’associazione per delinquere transnazionale specializzata nella clonazione di codici di carte di credito.

L'ORGANIZZAZIONE - Il sodalizio criminale, con basi nel capoluogo pugliese e nella città di Bologna, operava anche all'estero, in particolare in Nevada e nella Repubblica Ceca. Le operazioni di hackeraggio informatico avvenivano attraverso siti pirata “volatili”, ovvero operanti solo per pochi giorni. Gli hacker riuscivano ad impossessarsi dei dati sensibili delle carte di credito e postali da clonare sia attraverso gli skimmer (piccoli apparecchi che posizionati all'interno dello sportello bancomat permettono la clonazione del badge)  che mediante e-mail esca (phishing).
 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carte di credito clonate, sgominata organizzazione internazionale

BariToday è in caricamento