rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Scoperte 196 carte d'identità rubate e in bianco: erano in bus pronto a imbarcarsi per l'Albania

Denunciati due autisti del Paese delle Aquile. Il mezzo, in procinto di salire su una motonave diretta a Durazzo, è stato ispezionato da GdF e Polizia di frontiera. I documenti erano stati rubati a Piacenza

Militari della Guardia di Finanza e agenti della Polizia di Frontiera Marittima di Bari hanno rinvenuto e sequestrato, nel porto del capoluogo pugliese, 196 carte d'identità italiane rubate in bianco, trafugate nel dicembre del 2015 dagli uffici del Comune di Piacenza e destinate in Albania dove sarebbe state, con ogni probabilità, immesse in un circuito illegale gestito dalla criminalità organizzata.

Due autisti di pullman turistici, originari dell'Albania, sono stati denunciati: i due erano a bordo di un bus con targhe del Paese delle Aquile, in procinto di imbarcarsi su una motonave diretta a Durazzo. All'interno di una cappelliera vi era un plico chiuso e sigillato con nastro adesivo, per il quale i due non sarebbero stati in grado di fornire indicazioni.

All'interno vi erano le carte d'identità in bianco. I due autisti hanno dichiarato di aver ricevuto il pacco da un cittadino italiano di cui non erano in grado di fornire generalità, dietro compenso di 20 euro, con la richiesta di consegnarlo a un'altra persona, non appena giunti a Durazzo. Gli autisti sono stati quindi denunciati per ricettazione in concorso. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperte 196 carte d'identità rubate e in bianco: erano in bus pronto a imbarcarsi per l'Albania

BariToday è in caricamento