Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca San Paolo

Non si ferma il bracconaggio a Lama Balice: "Ritrovate 220 cartucce esplose di fucile"

L'appello dell'attivista Giuseppe Catalano: "Venite a passeggiare nel parco, così scoraggiamo le attività di caccia illegali"

Più di 200 cartucce da fucile, 'ricordo' dei cacciatori che vengono a cercare le loro prede all'interno di uno dei parchi più belli del territorio. Parliamo di Lama Balice, a ridosso del quartiere San Paolo di Bari, dove l'attivista ambientalista Giuseppe Catalano ha trovato oltre un chilo e mezzo di proiettili esplosi a pochi passi dal capannone abusivo sequestrato a marzo dello scorso anno dai Carabinieri forestali.

37629114_1803132856419837_6731144802957524992_n-2

"Questi sono i colori che non mi piacciono. Questi sono i colori della morte" scrive l'attivista in un post di denuncia su Facebook, dove poi chiede ai residenti di venire a passeggiare tra i boschi del parco, così da scoraggiare le attività di caccia di frodo. "Stanno distruggendo - l'appello al sindaco di Bari, Antonio Decaro, la fauna di Lama Balice. Sono fuori controllo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si ferma il bracconaggio a Lama Balice: "Ritrovate 220 cartucce esplose di fucile"

BariToday è in caricamento