menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casamassima: metronotte uccide la moglie e si suicida

Michele Partipilo, 48 anni, ha prima fatto fuoco contro la moglie, Francesca Scarano, di 41, uccidendola con due colpi alla testa e all'addome. Poi si è tolto la vita sparandosi alla tempia

Tragedia familiare questo pomeriggio a Casamassima. Un uomo di 48 anni, Michele Partipilo, guardia giurata, ha prima ucciso la moglie Francesca Scarano, di 41 anni, poi si è ucciso con un colpo alla tempia. Il dramma è avvenuto intorno alle 16: a dare l'allarme ai carabinieri sono stati alcuni vicini di casa, che hanno udito gli spari, e un parente di Partipilo, al quale l'uomo avrebbe telefonato poco prima di spararsi, dicendo di aver "combinato un macello".

Secondo quanto riferito dal pm di turno, Isabella Ginefra, all'uscita dalla villetta in cui è avvenuta la tragedia, le ragioni del gesto sono spiegate in una lettera lasciata da Partipilo. Secondo le testimonianze raccolte, la coppia, che si era trasferita a Casamassima da circa un anno, litigava spesso soprattutto per questioni legate alla gestione familiare. La coppia ha anche un figlio di 15 anni, che in questi giorni si trova in vacanza con i nonni.

Sul posto sono al lavoro i carabinieri di Casamassima con i militari delle investigazioni scientifiche e il medico legale Francesco Introna.
 

 

 

 

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento