rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca Casamassima

Pugni e morsi al macellaio che si rifiuta di dargli un lavoro: arrestato

L'episodio a Casamassima, dove i carabinieri hanno bloccato un 31enne. Si era presentato nel negozio per chiedere elemosina e un posto di lavoro, ma al rifiuto del titolare lo ha aggredito

Prima avrebbe chiesto l'elemosina, poi un posto di lavoro. Alla risposta negativa del commerciante, avrebbe reagito aggredendolo con morsi e pugni. L'episodio in una macelleria di Casamassima, dove i carabinieri hanno arrestato con l'accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali un nigeriano di 31 anni, residente a Triggiano.

I militari sono intervenuti sul posto in seguito ad una telefonata giunta al 112. Alla vista dei carabinieri il giovane, nel tentativo di sottrarsi al controllo, non ha esitato ad aggredirli con calci e spintoni, sino quando i militari sono riusciti a bloccarlo definitivamente.

Dopo l'arresto, il 31enne, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Il titolare della macelleria ed un militare hanno riportato lesioni alle braccia medicate dai sanitari del punto di primo soccorso di Casamassima, giudicate guaribili rispettivamente in 10 e in 7 giorni.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugni e morsi al macellaio che si rifiuta di dargli un lavoro: arrestato

BariToday è in caricamento