Cronaca Casamassima

Fanno 'shopping' al centro commerciale, ma senza pagare: due in manette

E' accaduto a Casamassima: i due, 43 e 42 anni, sono stati sorpresi dai carabinieri mentre cercavano di allontanarsi dopo aver rubato dei vestiti, ai quali avevano staccato la placca antitaccheggio

Dovranno difendersi dall’accusa di furto aggravato in concorso, due uomini di 42 e 43 anni, cittadini georgiani, arrestati dai carabinieri l’altra sera a Casamassima. I due, dopo aver scelto degli indumenti dagli espositori del negozio, utilizzando una piccola tronchese, hanno sganciato la placca antitaccheggio. Quindi, nascosti i capi in uno zaino, portato a tracolla da uno dei due, hanno oltrepassato le barriere antitaccheggio, certi di farla franca.

Evidentemente, però, a loro insaputa, i due erano stati pedinati da personale della sicurezza interna al negozio, che li ha fermati sino all’arrivo dei Carabinieri, che hanno immediatamente raggiunto il posto, già in zona per un servizio finalizzato alla prevenzione dei furti, particolarmente frequenti in questo periodo prenatalizio.

Perquisiti, sono saltati fuori alcuni capi di abbigliamento, per un importo di circa cento euro. Individuata e perquisita anche la loro auto, i militari hanno trovato nel veicolo diversi generi alimentari, per circa un centinaio di euro, sul cui possesso i due stranieri non sono stati in grado di dimostrare il regolare acquisto, motivo per il quale sono stati sequestrati.

Dopo l’arresto, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, i due sono stati condotti in carcere a Bari. La refurtiva, invece, è stata restituita al legittimo proprietario.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fanno 'shopping' al centro commerciale, ma senza pagare: due in manette

BariToday è in caricamento