Cronaca Poggiofranco / Via Giulio Petroni

Caserma Rossani, accordo tra Comune e Collettivo: "Affido temporaneo per 18 mesi"

L'intesa riconosce l'impegno del gruppo di giovani nella cura e mantenimento delle strutture, aprendo la strada al percorso di riqualificazione. Nei prossimi giorni, sopralluogo dell'assessore Galasso

Un percorso "giuridico e amministrativo" per consentire ai ragazzi del collettivo 'Rossani liberata' di proseguire nel loro impegno, avviando allo stesso tempo "il percorso di partecipazione che coinvolgerà l’intera cittadinanza e che stilerà le linee guida per i successivi interventi di riqualificazione dell’intera area". E' stato raggiunto un accordo tra il Comune di Bari e il gruppo di giovani per un affido in comodato d'uso di alcuni degli immobili dell'ex Caserma.

L'intesa avrà una durata massima di 18 mesi: il collettivo, entro la prossima settimana, dovrà costituire "un’associazione di fatto che abbia tra gli scopi sociali la realizzazione di attività di pubblica utilità e rilevanza sociale aperte alla condivisione con tutte le altre realtà associative cittadine". A siglare l'intesa, i rappresentanti di 'Rossani liberata' e gli assessori comunali Brandi, Tedesco e Galasso.

Quest'ultimo, nei prossimi giorni, in accordo con il collettivo, procederà insieme ai tecnici del Comune, ad un sopralluogo per verificare lo stato delle strutture: “Con i ragazzi che stiamo incontrando abbiamo chiarito i reciproci diritti e doveri - hanno dichiarato gli assessori interessati - Questo ci ha consentito di instaurare con loro un rapporto franco che ci permetterà di valorizzare le esperienze e le attività attualmente in corso e favorire l’inclusione di ulteriori contributi di singoli cittadini o associazioni alla progettazione dell’intera area. Noi contiamo di concludere presto il processo di affidamento per aprire il cantiere della partecipazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caserma Rossani, accordo tra Comune e Collettivo: "Affido temporaneo per 18 mesi"

BariToday è in caricamento