menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo Polo Bibliotecario Rossani, vicino l'avvio dei cantieri: "Lavori nei primi mesi del 2018"

Ultimi step burocratici prima dell'inizio degli interventi per circa 10 milioni di euro, della durata di circa 2 anni: sarà la più grande biblioteca della Regione

L'inizio del 2018 dovrebbe, salvo sorprese, coincidere con l'avvio dei lavori per il Polo Bibliotecario dell'ex Caserma Rossani, un'opera da quasi 10 milioni di euro tra i pezzi più importanti del mosaico della rinnovata area tra i quartieri Carrassi e San Pasquale. Negli ultimi giorni è stato firmato il contratto con la società che si occuperà di validare il progetto esecutivo, step indispensabile per poi procedere con l'ultimo sì della Giunta e la cantierizzazione dell'opera: "Per gli interventi di quella cifra - spiega a BariToday l'assessore cittadino ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso - la validazione non può essere fatta in house dal Comune, quindi abbiamo dovuto aprire una procedura di gara per l'affidamento della prestazione. La valutazione da parte della società comincerà a gennaio e dovrebbe durare alcune settimane. Se non vi saranno rilievi il tutto sarà portato in Giunta per l'ultima approvazione. Dal giorno successivo potranno cominciare i cantieri".

Come sarà il nuovo Polo Bibliotecario della Rossani

Gli interventi dureranno circa due anni: al termine la città di Bari avrà la più grande struttura bibliotecaria della Puglia con spazi per la condivisione e fruizione della cultura, potendo ospitare la Teca del Mediterraneo, la Mediateca Regionale, un'emeroteca, sale proiezioni, caffè letterario e spazi per i più piccoli. Nella 'Casermetta' saranno realizzati soppalchi e ballatoi ma anche nuove coperture e rimodulazioni delle pareti per migliorare accessibilità e ambienti. L'altro edificio interessato, l'ex palazzina 'Comando', ospiterà invece laboratori, sale personale, stanze studio e uffici. Le due strutture si estendono, rispettivamente, per 3mila e 1,5 mila mq. 

Parco Rossani, il punto della situazione

Procede anche l'iter per il grande parco progettato da Massimiliano Fuksas: "E' stato già consegnato il progetto esecutivo. Mancano gli ultimi dettagli d'integrazione e siamo in fase di pre-pubblicazione del bando per i lavori. Questo percorso ci consentirà, quando andremo alla pubblicazione completa, di risparmiare diversi giorni riducendo i tempi della gara. Stiamo cercando di velocizzare il più possibile per regalare ai baresi, quanto prima, queste opere. Il parco rivoluzionerà completamente la vivibilità dell'area, avendo ben sette ingressi e consentendo di migliorare l'accessibilità delle grandi strade adiacenti. Al momento, infatti, i passanti sono costretti a compiere un lungo giro per andare, ad esempio, da corso Benedetto Croce in via Giulio Petroni. Con il parco questi problemi scompariranno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento