Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Polo della Giustizia alle Casermette, siglato l'accordo a Roma: "L'iter può cominciare"

La firma consentirà di avviare le procedure per lo studio di fattibilità per la nuova sede che sorgerà all'interno delle aree delle ex Caserme 'Milano' e 'Capozzi'

E' stato siglato questa mattina a Roma il protocollo d'intesa per la realizzazione del nuovo 'Polo della Giustizia di Bari' da realizzare nelle caserme dismesse 'Capozzi' e 'Milano'. L'accordo è stato firmato nella Sala Livatino del Ministero della Giustizia alla presenza del sindaco Antonio Decaro, del direttore generale delle risorse materiali e delle tecnologie del Dipartimento dell'Organizzazione Giudiziaria Antonio Mungo, del direttore Generale dell'Agenzia del Demanio Roberto Reggi, assieme al presidente della Corte d'Appello di Bari, Francesco Cassano, del Procuratore generale Annamaria Tosto e del provveditore interregionaleOpere Pubbliche di Campania, Molise, Puglia e Basilicata, Roberto Daniele. L'intesa consentirà di avviare l'iter delle procedure per realizzare l'opera che consentirà di trasferire gli uffici dalle vetuste sedi attualmente dislocate in gran parte nel quartiere Libertà.

Decaro: "Mettiamo in sicurezza la città"

"Oggi è una giornata importante - ha dichiarato il sindaco Decaro - : sono venuto qui al Ministero a rappresentare gli interessi della città, gli interessi dei baresi, su un tema fondamentale che è quello dell’edilizia giudiziaria, una questione annosa che merita una risposta definitiva, sebbene dal 1° settembre del 2015 non sia più di competenza dei sindaci. Ho firmato un atto che mette in sicurezza la città, nel quale si dice che sicuramente realizzeremo il Polo di giustizia, cominciando con lo studio di fattibilità che dovrà valutare le diverse ipotesi di localizzazione. Al contempo mettiamo in sicurezza due aree enormi, la caserma Milano e la caserma Capozzi, che entrano nella disponibilità del Comune e in questo modo vengono sottratte a possibili tentazioni di speculazioni edilizie, e mettiamo in sicurezza i fondi che oggi il Ministero ci ha garantito all’interno del protocollo per realizzare almeno il primo lotto del Polo della giustizia barese. Adesso si aprirà un periodo transitorio: oggi il Ministero ha anche assicurato ai responsabili degli Uffici giudiziari che saranno stanziate le risorse necessarie per fare manutenzione all’interno delle strutture che sono attualmente occupate dal Tribunale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polo della Giustizia alle Casermette, siglato l'accordo a Roma: "L'iter può cominciare"

BariToday è in caricamento