menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Bellomo, dal Consiglio di Stato parere favorevole alla destituzione

A carico del magistrato un procedimento disciplinare dopo le accuse di molestie da parte di alcune borsiste della scuola di formazione da lui gestita. La parola passa ora al consiglio di presidenza della giustizia amministrativa

Il Consiglio di Stato dice sì alla destituzione del magistrato Francesco Bellomo. La decisione sarebbe stata assunta quasi all'unanimità dall'assemblea convocata per esaminare il caso del consigliere di Stato, sotto procedimento disciplinare dopo le accuse di pressioni e molestie su alcune borsiste della sua scuola di formazione per aspitanti magistrati. Sul caso sono in corso anche due inchieste delle Procure di Bari e Piacenza.

Dopo la decisione dell'adunanza, non vincolante secondo quanto previsto dal regolamento, la parola passa al Cpga, il consiglio di presidenza della giustizia amministrativa, organo di autogoverno delle toghe di questo settore. La riunione è prevista per venerdì 12 gennaio.

Bellomo, stando alle accuse di alcune corsiste, avrebbe imposto alle aspiranti magistrate della sua scuola anche un 'dress code', fatto di minigonne, tacchi alti e trucco marcato. Il consigliere di Stato ha replicato alle accuse nei giorni scorsi, attraverso una lettera inviata ad un giornale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento