Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Laudati dal Csm, quattro ore di audizione: "Sono tranquillo e soddisfatto"

Il procuratore capo di Bari è stato ascoltato oggi dal Csm in merito all'esposto presentato dall'ex pm Giuseppe Scelsi, che accusa il procuratore di aver volutamente ritardato le indagini sul caso escort

E' durata circa quattro ore e mezzo l'audizione del procuratore capo di Bari Antonio Laudati davanti alla prima commissione del Csm.  Ai giudici Laudati ha spiegato la propria posizione in merito allo svolgimento dell'inchiesta barese sul giro di escort portate da Tarantini nelle residenze private del premier Silvio Berlusconi.  Nei mesi scorsi l'ex pm di Bari Giuseppe Scelsi, primo titolare dell'inchiesta poi passata ai pm Pontassuglia e Angelillis, aveva depositato un esposto al Csm contro il procuratore Laudati, accusandolo di aver volutamente ritardato e intralciato lo svolgimento delle indagini, conclusesi - con grande clamore -  proprio qualche giorno fa.

Nella sua audizione di oggi Laudati si sarebbe difeso dalle accuse e avrebbe presentato ulteriore documentazione alla prima commissione del Csm. ''Sono molto tranquillo e molto soddisfatto'' sono state le sue uniche parole al termine dell'audizione, rivolgendosi ai giornalisti.

Procuratore Laudati: altri due fascicoli a suo carico

Nel frattempo dalla procura di Lecce, che indaga sui presunti ritardi nell'inchiesta escort-Tarantini, giungono ulteriori dettagli sulla posizione da indagato di Laudati. Da quanto si è appreso oggi, a carico del procuratore ci sarebbero anche altri due fascicoli che si accompagnano a quello già noto e aperto con le accuse di favoreggiamento e abuso di atti d'ufficio. Attualmente non sono note le motivazioni che hanno indotto la Procura salentina a dare vita a questi nuovi e ignoti capi d'imputazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laudati dal Csm, quattro ore di audizione: "Sono tranquillo e soddisfatto"

BariToday è in caricamento