Cronaca

Studente affetto da meningite, la preside del 'Marconi': "Scuola sicura, nessun pericolo"

Genitori, personale e studenti hanno partecipato a un incontro, questa mattina, nell'istituto superiore barese, con un consulente Asl: "Non vi sono rischi di contagio indiretto"

"La scuola è sicura e sono state adottate tutte le misure suggerite dalle autorità sanitarie. Le lezioni si stanno svolgendo e continueranno a svolgersi regolarmente". La preside del 'Marconi', Anna Grazia De Marzo, rassicura genitori e studenti dopo il caso di meningite che ha coinvolto uno studente 17enne dell'istituto superiore barese. Il ragazzo, attualmente ricoverato nell'ospedale 'Giovanni XXIII', sarebbe in via di guarigione. Già attivata la profilassi per gli amici e i parenti del giovane.

Questa mattina, nella scuola (dove diversi alunni erano assenti) il rappresentante del Servizio Igiene e Profilassi dell'Asl di Bari, Giacomo Scalzo, ha incontrato personale, genitori e ragazzi, per fare il punto sulla situazione, ribadendo che non vi sono rischi di contagio indiretto visto che la vita del batterio di meningococco, al di fuori del corpo umano, è di pochi minuti, poiché sensibile agli sbalzi di temperatura e all'umido. La malattia, dunque, si esprime solo per contatto diretto attraverso fluidi corporei: "I ragazzi che sono ospitati in aule diverse da quella del soggetto indice o, addirittura in piani diversi non corrono nessun pericolo", afferma ancora la preside, aggiungendo che chi non è stato contattato sabato dalla Asl, "può stare tranquillo". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studente affetto da meningite, la preside del 'Marconi': "Scuola sicura, nessun pericolo"

BariToday è in caricamento