Cronaca Cassano delle Murge

Violenze, foto intime da falso profilo, minacce e un'auto incendiata: fine di un incubo per una donna, condannato stalker

Si tratta di un 40enne di Cassano delle Murge, che dovrà scontare 4 anni e 6 mesi di reclusione. L'uomo aveva anche aperto un profilo social falso con il nome della donna, dal quale inviava sue foto intime

Quattro anni e sei mesi di reclusione: questa la condanna dei giudici del Tribunale di Bari all'indirizzo di un 40enne di Cassano delle Murge che per mesi ha reso impossibile la vita all'ex compagna. L'uomo è infatti accusato dei reati di stalking, violenza privata e danneggiamento seguito da incendio ai danni della ex compagna.

I fatti contestati risalgono al periodo tra dicembre 2018 e giugno 2019: secondo quanto emerso dalle indagini, coordinate dal pm Giuseppe Dentamaro, e dalla denuncia della vittima, al termine della relazione con la vittima, l'avrebbe inizialmente chiamata più volte al giorno, seguendola e minacciandola

Avrebbe aperto anche un falso profilo facebook a nome della vittima, dal quale inviava alle amiche foto intime che la ritraevano in atti sessuali, per poi concludere le molestie con l'atto intimidatorio ai danni della vettura della donna.

Il giudice monocratico Mario Mastromatteo ha condannato l'imputato, attualmente detenuto in carcere, anche al risarcimento danni nei confronti delle costituite parti civili, la vittima (con provvisionale immediatamente esecutiva di 10mila euro) e 2 mila euro all’associazione Gens Nova Onlus, difesa dall’avvocato Antonio La Scala, riservandosi 15 giorni per le motivazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenze, foto intime da falso profilo, minacce e un'auto incendiata: fine di un incubo per una donna, condannato stalker

BariToday è in caricamento