Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Cassano, ladri di rame devastano il cimitero: lapidi distrutte per rubare i portafiori

L'episodio martedì notte. Danneggiate decine di tombe. Il sindaco Di Medio: "Uno spettacolo angoscioso, vilipendio inaccettabile. Aumenteremo la vigilanza"

I ladri di rame non si fermano neppure davanti ai luoghi ai sacri. Dopo il fatto avvenuto qualche giorno fa nel cimitero di Bari, dove una donna è stata bloccata con centinaia di portafiori appena rubati, un episodio ancora più grave si è registrato martedì scorso in provincia, a Cassano. Nel corso della notte ignoti si sono introdotti all'interno della necropoli, devastando decine di tombe, le cui lapidi sono state rotte o divelte per portar via i portafiori in bronzo e rame.

"Uno spettacolo angoscioso", ha commentato il sindaco della cittadina, Maria Pia Di Medio, spiegando che la devastazione ha riguardato circa la metà del cimitero. "Ormai il commercio del rame è diventato una forma di sopravvivenza - ha detto ancora il primo cittadino - ma non è accettabile il vilipendio ai luoghi sacri come un Cimitero. Siamo costretti pertanto ad incrementare la Vigilanza, prevedendo controlli interni anche nella zona cimiteriale, con conseguente ritocco dei costi. Ma è necessario per proteggere i nostri defunti che hanno diritto alla pace".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassano, ladri di rame devastano il cimitero: lapidi distrutte per rubare i portafiori

BariToday è in caricamento