Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Castellana, lavori abusivi in una cava dismessa: denunciato titolare

Sotto sequestro una zona di circa 600 metri quadri sottoposta a vincolo paesaggistico. A scoprire l'attività abusiva gli uomini del Corpo forestale dello Stato

Un'area di circa 600 metri quadri  è stata sequestrata dagli uomini del Corpo forestale dello Stato a Castellana Grotte, in località "Pozzo Cucù". Si tratta una cava dismessa in cui erano stati eseguiti senza autorizzazione lavori di sbancamento ed estrazione della pietra, con una produzione di 3000 metri cubi di rocce da scavo.

L’area interessata è sottoposta a diversi vincoli paesaggistici in quanto oltre a ricadere in zona S.I.C. (Sito d’Importanza Comunitaria), è anche tutelata dal P.U.T.T./Paesaggio approvato dalla Regione Puglia come “Ambito territoriale di valore rilevante tipo B” nonché come “Zona Trulli”.

Denunciato all'autorità giudiziaria il titolare della discarica, che non solo aveva continuato l’attività estrattiva ma aveva anche cercato di occultare i lavori, depositando materiale lapideo lungo tutto il fronte di scavo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castellana, lavori abusivi in una cava dismessa: denunciato titolare

BariToday è in caricamento