Cronaca Castellana Grotte

Rapina supermercato, ma perde la pistola: incastrato dalle impronte digitali

Una distrazione fatale per un 27enne pluripregiudicato di Castellana: le impronte impresse sull'arma hanno permesso ai carabinieri di identificarlo e arrestarlo con l'accusa di rapina aggravata

Pistola in pugno e volto coperto, insieme ad un complice armato di coltello, aveva rapinato un supermercato di Castellana. Dopo essersi impossessati della somma di 600 euro, i due si erano dileguati a bordo di un motociclo. Ma nelle fasi concitate della fuga il bandito armato di pistola aveva perso l'arma.

Una distrazione fatale per un 27enne pluripregiudicato del luogo. Determinante per l’identificazione del giovane è stata una impronta papillare repertata dai Carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Bari proprio sulla pistola, poi rivelatasi giocattolo, che il rapinatore aveva perso durante la fuga. Sul castello dell’arma e sul caricatore i militari hanno trovato due impronte riconducibili, grazie alla compatibilità di ben 16 punti di contatto, a quella dell’indice della mano sinistra del giovane.

Sulla base di tali prove e di altri indizi, l’Autorità Giudiziaria ha emesso il provvedimento restrittivo che i carabinieri hanno notificato al giovane presso la casa circondariale di Trani dove si trova già ristretto per altra causa. Indagini sono in corso per l'identificazione del complice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina supermercato, ma perde la pistola: incastrato dalle impronte digitali

BariToday è in caricamento