menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Castellana, una piantagione di marijuana tra gli alberi: cinque arresti

Sequestrate oltre tremila piante: in manette 'coltivatori' e acquirenti della droga, sorpresi dai carabinieri proprio durante le 'trattative' per la compravendita

Oltre tremila piante, nascoste tra la vegetazione boschiva, pronte per la raccolta e la vendita. Una vera e propria piantagione di marijuana, estesa su circa 500 metri quadri, quella scoperta dai carabinieri nei pressi di una masseria in contrada Arciprete, a Castellana Grotte. 

I carabinieri, dopo giorni di appostamenti, martedì mattina sono riusciti a bloccare due persone del posto, sorprese mentre innaffiavano le piante e arrestate con l’accusa di coltivazione di sostanze stupefacenti.

VIDEO: LA PIANTAGIONE SCOPERTA DAI CARABINIERI

L'operazione, però, è proseguita anche nelle ore successive. Nel pomeriggio, infatti, mentre ancora erano in corso le operazioni di sequestro delle numerose piante di marijuana, sul terreno sono giunti il proprietario della piantagione, un pregiudicato di Fasano, ed altri due pregiudicati dello stesso paese, in 'trattative' il primo per l'acquisto della droga. I tre, infatti, non accorgendosi della presenza dei militari, sono stati sorpresi mentre verificavano lo stato di crescita delle piante, commentando il loro valore sul mercato, mentre i militari, appostati tra le piante, ascoltavano i dialoghi. 

I tre sono stati quindi arrestati per concorso in coltivazione e commercio di sostanze stupefacenti. Quattro di essi sono stati condotti in carcere a Bari, mentre uno degli acquirenti, per motivi sanitari, è stato condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, tutti  in attesa del giudizio con rito direttissimo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento