rotate-mobile
Cronaca Castellana Grotte

Simula lo scippo per incassare l'assicurazione: denunciata

Nei guai una 27enne di Castellana Grotte: dopo aver subito il furto della borsa lasciata in auto, ha raccontato ai carabinieri una versione diversa, raccontando di essere stata scippata per poter così ottenere il risarcimento previsto dall'assicurazione sul cellulare

Ha simulato lo scippo della borsa contenente il suo smartphone per poter incassare il risarcimento previsto dall'assicurazione, ma è stata scoperta dai carabinieri e denunciata. Nei guai è finita una 27enne incensurata di Castellana Grotte, denunciata a piede libero per simulazione di reato.

Qualche giorno fa, la ragazza si era recata dai carabinieri per denunciare di aver subito, dopo una giornata trascorsa al mare, lo scippo della borsa contenente, tra le altre cose, uno smartphone di ultima generazione, coperto da assicurazione. Gli accertamenti fatti dai militari dopo la denuncia hanno però portato alla luce alcune incongruenze, tanto da spingere i carabinieri ad ascoltare nuovamente la ragazza, che, incalzata dalle domande, ha raccontato quanto realmente accaduto. 

La giovane, infatti, aveva in realtà subito il furto della borsa lasciata nell’auto e non lo scippo, motivo per il quale non avrebbe potuto ottenere il risarcimento previsto dall’assicurazione stipulata all’acquisto del cellulare, che copriva solo i casi di rapina e scippo dell’apparecchio. Di qui la simulazione dello scippo che, smascherata, ha fatto scattare la denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Simula lo scippo per incassare l'assicurazione: denunciata

BariToday è in caricamento