rotate-mobile
Cronaca Bari Vecchia / Largo San Sabino

Annullamento del matrimonio, diminuiscono le richieste rispetto al 2017: "Ci vogliono 8-9 mesi per ottenerlo"

I dati sono stati forniti in mattinata durante la presentazione dell'attività dello scorso anno del Tribunale Ecclesiastico regionale pugliese. In cinque anni diminuite le cause pendenti

Otto o nove mesi per ottenere l'annullamento di matrimonio in Puglia. Tempi "notevolmente ridotti" per i processi celebrati con rito ordinario, come confermato dal Tribunale Ecclesiastico regionale pugliese: in mattinata è stato presentato il rapporto delle attività dell'anno giudiziario 2018 nella sede del Tribunale ecclesiastico a Bari. E dai dati si scopre che lo scorso anno è è diminuito anche il numero complessivo delle nuove cause, 210 rispetto alle 261 del 2017, come ricordato dal vicario giudiziale don Pasquale Larocca..

I dati del 2018

In cinque anni sono state istruite 1.143 cause e sono arrivate a sentenza 1.247, cinque delle quali con il "rito brevior". Diminuiscono rispetto a dicembre del 2013 le cause pendenti, che passano da 504 a 346. Nell'ultimo anno, delle 252 cause celebrate dal Tribunale ecclesiastico e provenienti dalle 19 diocesi della regione, 226 si sono concluse con esito affermativo, 26 con esito negativo. "Le ragioni di nullità - ha spiegato Larocca - sono legate prevalentemente alla incapacità di assumere gli obblighi coniugali e alla esclusione della indissolubilità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Annullamento del matrimonio, diminuiscono le richieste rispetto al 2017: "Ci vogliono 8-9 mesi per ottenerlo"

BariToday è in caricamento