rotate-mobile
Cronaca Altamura

Oltre 8mila metri cubi rifiuti tombati in una cava di Altamura: scattano i sequestri, nove persone indagate

In base alle indagini, nella cava dismessa sarebbero stati perpetrati sistematici scarichi di rifiuti speciali presumibilmente da demolizioni edilizie

I Carabinieri Forestali hanno sequestrato, nelle campagne di Altamura, una cava in disuso utilizzata per tombare 8mila mc di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi. Il provvedimento è stato emesso dal gip del Tribunale di Bari su richiesta della locale Procura. Oltre alla cava sono stati sequestrati 7 autocarri utilizzati per il trasporto illecito del materiale. Nove persone risultano indagate in concorso tra loro per i reati di inquinamento ambientale, esercizio di discarica abusiva, falsità in atti, gestione illecita e miscelazione non autorizzata di rifiuti. Quattro le società coinvolte nel provvedimento, alle quali è stato contestato un illecito amministrativo.

In base alle indagini, nella cava dismessa sarebbero stati perpetrati sistematici scarichi di rifiuti speciali (più di 400 viaggi in meno di un anno utilizzando gli automezzi sequestrati dai militari), presumibilmente da demolizioni edilizie, nonché una periodica attività di occultamento e tombamento degli stessi rifiuti. L'area 'sigillata' è di circa 9 ettari e di particolare pregio ambientale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 8mila metri cubi rifiuti tombati in una cava di Altamura: scattano i sequestri, nove persone indagate

BariToday è in caricamento