menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Oggi o domani il nuovo dpcm: lockdown nazionale dalle 21, strette ulteriori per le regioni a rischio

Stop nei weekend per i centri commerciali e di domenica per bar e ristoranti, rimasti aperti nei festivi solo per pranzo. Tra le altre proposte, molto probabile anche la chiusura dei confini regionali 

Di settimana in settimana: dopo l'ultimo provvedimento adottato il 25 ottobre scorso, oggi o al massimo domani, arriverà un'ulteriore stretta per abbassare la maledetta curva dei contagi covid. Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte firmerà un nuovo dpcm, più duro rispetto al precedente, dopo la mediazione avvenuta ieri tra il Governo e le Regioni, a seguito anche delle raccomandazioni del Comitato Tecnico Scientifico.

Non solo norme nazionali ma anche strette locali in base all'indice Rt di contagio. Su tutto il territorio italiano potrebbe esserci un coprifuoco alle 21, qualche ora più rispetto alla prima ipotesi delle 18 caldeggiata dagli scienziati. Chiusure nei weekend per i centri commerciali e di domenica per bar e ristoranti, rimasti aperti nei festivi solo per pranzo. Tra le altre proposte, molto probabile anche la chiusura dei confini regionali. 

In base, poi, all'indice Rt, si potranno decidere ulteriori restrizioni per evitare, a livello regionale, la saturazione delle terapie intensive, dei ricoveri e, di conseguenza, del sistema sanitario. La Puglia, al momento, è da scenario tre, il penultimo, con un Rt di 1,47, più basso rispetto a regioni come Lombardia, Piemonte e Calabria. 

In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento