Cronaca

Ceglie, area ex Onpi nel degrado: "Abbandono totale da decenni"

Sopralluogo dei consiglieri comunali di maggioranza e opposizione anche all'Abbazia di Sant'Angelo: rifiuti ovunque e terreni incolti. Melini: "Servirebbero iluminazione e marciapiedi"

"Viabilità compromessa" e area "in degrado" poiché abbandonata "da decenni": sopralluogo della Commissione consiliare Lavori Pubblici del Comune di Bari nella zona Ex Onpi di Ceglie e all'Abbazia Sant'Angelo, terreni di proprietà dell'omonimo Ente ecclesiastico e dell'ente regionale Aspe. I controlli hanno visto la partecipazione, tra gli altri, dei consiglieri Delle Foglie (Pd) e Melini (ScelgoBari-MIsto), assieme al presidente del Municipio IV, Acquaviva: "La zona è in totale degrado - spiega Melini - e con viabilità compromessa. In particolare, la Commissione ha deciso di verificare l'interesse pubblico, quindi l'uso pubblico, della strada privata Sant'Angelo, di importanza non secondaria per la viabilità della zona, che quindi meriterebbe interventi ad hoc (ad esempio illuminazione e marciapiedi) da parte dell'Amministrazione. Non marginale neppure la rilevanza storico-archeologica della zona di Ceglie, per cui la Commissione intende chiedere all'assessore ai Lavori pubblici quali interventi sono programmati per la valorizzazione dei siti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ceglie, area ex Onpi nel degrado: "Abbandono totale da decenni"

BariToday è in caricamento