Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Ceglie del Campo

Ceglie, un fucile a canne mozze nascosto in cucina: arrestato 52enne

In manette Ignazio Morgese, con precedenti per estorsioni e droga. L'arma, nascosta sul retro di un mobile, è stata scoperta dai carabinieri durante una perquisizione nell'abitazione dell'uomo

Nascondeva in casa, dietro un mobile della cucina, un fucile a canne mozze completo di cartucce. Scoperto dai carabinieri, è finito in carcere.

E' accaduto a Ceglie del Campo, dove i militari hanno arrestato il 52enne Ignazio Morgese, con precedenti per estorsioni e stupefacenti, nonché già sorvegliato speciale.

Dopo le ultime sparatorie avvenute nel quartiere, i carabinieri hanno intensificato i controlli. Così, nel corso di una perquisizione nell'abitazione dell'uomo, i militari, nell’ispezionare la cassettiera in cui erano custodite le posate, hanno notato il fucile, posto di traverso, sul retro del mobile, nella parte a contatto con la parete. Insieme all’arma, invece, per terra, è stato rinvenuto un sacchetto contenente otto cartucce.

Sono così immediatamente scattate le manette ai polsi del 52enne, per il quale la Procura della Repubblica di Bari ha disposto il trasferimento in carcere.

Sul conto dell’arma, invece, posta sotto sequestro, sono in corso indagini volte ad individuarne la provenienza, nonché accertamenti, di natura tecnico-balistica, della Sezione Investigazioni Scientifiche, finalizzati a stabilirne l’eventuale utilizzo nei recenti eventi delittuosi verificatisi nella zona. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ceglie, un fucile a canne mozze nascosto in cucina: arrestato 52enne

BariToday è in caricamento