Cronaca Ceglie del Campo

"Ceglie è stanca di aspettare", nel quartiere spuntano manifesti di protesta: "Noi dimenticati"

Gli striscioni, comparsi nella serata di ieri, sono stati affissi in alcuni luoghi dell'ex frazione per richiamare l'attenzione su alcune problematiche del quartiere. I manifesti sono stati poi rimossi dai vigili

"Ceglie del Campo è stanca di aspettare", "La nostra pazienza è al limite". La protesta dei cittadini dell'ex frazione è affidata ai manifesti comparsi mercoledì sera in alcuni punti del quartiere, dalla villa comunale al cimitero. 

Un'iniziativa promossa da un gruppo di residenti "per segnalare all'amministrazione quello che non va". "Da tempo - dicono nel quartiere - ci sono tante persone che collaborano silenziosamente, in maniera costruttiva, per risollevare questo quartiere, ma il tempo passa e non si concretizza nulla, alla fine per Ceglie non ci sono mai i soldi".

E così, la decisione di evidenziare le problematiche del territorio attraverso una serie di striscioni, alcuni con attacchi molto diretti, sono stati affissi proprio in alcuni di quei luoghi del quartiere per cui i residenti attendono risposte. A cominciare dall'antica necropoli in contrada Buterrito, alle spalle dell'attuale cimitero, per la quale si parla da tempo di un progetto di valorizzazione (a fine febbraio lo stesso sindaco Decaro ha effettuato un sopralluogo, ndr), e che rappresenta, insieme all'antica (e abbandonata) Abbazia di Sant'Angelo, e ai ritrovamenti in via Manzari e nella scuola Calamandrei, uno dei veri e propri tesori archeologici del quartiere. E poi ci sono i problemi connessi alla viabilità, alla carenza di spazi verdi (con la proposta, lanciata dai residenti di riqualificare le aree dell'ex Cral Acquedotto e quelle su cui sorgevano le antenne Rai in via Umberto I), e ancora il recupero mai avvenuto del complesso dell'Opera Pia 'Aldo Moro', edificio mai completato e abbandonato da decenni. "Decaro ci ascolti", dicono i residenti. 

In mattinata i manifesti sono stati rimossi dalla Polizia locale, in quanto affissi abusivamente.

*Alcuni degli striscioni affissi al cimitero


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ceglie è stanca di aspettare", nel quartiere spuntano manifesti di protesta: "Noi dimenticati"

BariToday è in caricamento