rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Collanine e monili in oro nascosti in un videocitofono, carabinieri recuperano refurtiva a Ceglie: si cercano i proprietari

I preziosi erano nascosti in un'intercapedine ricavata dietro l'apparecchio, nell'abitazione di un pregiudicato: per alcuni oggetti non è stato ancora possibile individuare i proprietari

Una intercapedine ricavata nella parete dietro un videocitofono: nel nascondiglio, un sacchetto di stoffa pieno di monili in oro, con ogni probabilità provento di precedenti furti. E' quanto hanno scoperto i carabinieri a Ceglie del Campo, nel corso di una perquisizione domiciliare a carico di un soggetto noto alle forze dell'ordine.

I militari, nel corso del controllo dell'abitazione dell'uomo, hanno notato il videocitofono, in corrispondenza dell’accesso alla zona notte, non perfettamente avvitato alla parete. I militari hanno quindi proceduto alla verifica dell’apparecchio, accertando che dietro vi era stata ricavata un’intercapedine, al cui si trovava un sacchetto contenente collane, bracciali e anelli in oro, con ogni probabilità di provenienza illecita. Da successivi accertamenti è emerso che i preziosi rinvenuti sono rimasti nascosti nella cassetta per almeno due anni e mezzo. 

Per alcuni monili, tuttavia, non è stato possibile risalire alle vittime dei furti in quanto, spesso, in sede di denuncia, non sono state fornite fotografie né descrizioni dettagliate degli oggetti rubati. Tra gli oggetti ritrovati, una catenina la cui immagine è stata diffusa dai carabinieri con l'intento di ritrovarne i proprietari: si tratta di una collanina in oro giallo che riporta sulla piastrina la dicitura “Lisa ricordo del battesimo 26.01.1996”, appartenuta, con ogni probabilità, a una donna che fece il battesimo in quella data.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Collanine e monili in oro nascosti in un videocitofono, carabinieri recuperano refurtiva a Ceglie: si cercano i proprietari

BariToday è in caricamento