Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Celentano e il cachet in beneficenza, il Comune: "Finora nessuna notizia"

Un mese fa la comunicazione di Claudia Mori che annunciava che presto il Comune sarebbe stato contattato da un notaio per ricevere la quota di compenso da devolvere alle famiglie bisognose promessa dal cantante in occasione della sua partecipazione a Sanremo. Ma da allora nessuna notizia

Adriano Celentano sul palco dell'Ariston

Adriano Celentano attacca, il Comune di Bari risponde. Con un messaggio pubblicato ieri sul suo blog il Molleggiato ha accusato i Comuni ai quali aveva deciso di devolvere il suo cachet sanremese (tra cui anche quello di Bari)  di non essersi ancora attivati per destinare il denaro alle famiglie bisognose, come espressamente richiesto da Celentano. "E’ curioso come la burocrazia, - ha scritto il cantante - in questo caso dei COMUNI, riesca a soffocare persino gli aiuti alle famiglie bisognose. Parlando col Notaio Marco Aveta, da noi incaricato per gestire, (attraverso i sindaci da me scelti come “i magnifici 7”), la consegna delle somme da devolvere alle famiglie in stato di estrema difficoltà, ho appreso con un certo disgusto che, per motivi burocratici COMUNALI, i “magnifici 7″ non hanno ancora indicato al Notaio i nominativi delle famiglie beneficiarie. “Nessuno ha risposto” ha detto il Notaio “tranne la segreteria del Sindaco Pisapia” che tuttavia non nascondeva i molti problemi burocratici".

Ma il Comune di Bari non ci sta, e con una nota diffusa nella serata di ieri precisa di non essere mai stato contattato dal notaio in questione, e di avere invece già pronta la lista delle famiglie beneficiarie. "Un mese fa - si legge nel comunicato - con comunicazione per posta elettronica, la signora Claudia Mori comunicava a questo Comune che finalmente il cachet di Celentano per la sua partecipazione a Sanremo poteva essere destinato, secondo le volontà dell’artista, ad alcune famiglie particolarmente bisognose residenti a Bari. Per definire le modalità di erogazione nei confronti delle famiglie destinatarie, l’Amministrazione comunale sarebbe stata contattata da Marco Aveta, Notaio in Sanremo. Nel frattempo il Sindaco di Bari, tramite i Servizi sociali circoscrizionali, ha attivato la procedura di individuazione delle famiglie. A tutt’oggi questa Amministrazione non è stata mai contattata dal Notaio in questione né è a conoscenza delle modalità di erogazione del contributo finanziario". Per il momento dal cantante nessuna controreplica, ma chissà che questa "polemica a distanza" non sia l'occasione per sbloccare finalmente la situazione e far arrivare i contributi alle famiglie che li stanno aspettando.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Celentano e il cachet in beneficenza, il Comune: "Finora nessuna notizia"

BariToday è in caricamento