menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centri benessere e circoli culturali subito, cinema e spettacoli da metà giugno: le riaperture per la 'Fase 3' in Puglia

La Regione Puglia ha emesso in giornata un'ordinanza disciplinando le misure da seguire per le attività che nel mese di giugno potranno ripartire post lockdown

Riaprono subito strutture termali, centri benessere, servizi di accompagnatori e guide turistiche, circoli culturali e ricreativi: arriva il via libera dalla Regione Puglia con l'ordinanza 255, in cui si dispongono le linee guida anticontagio Covid che i gestori dovranno rispettare per poter tornare ad avviare le loro attività.

Dal 15 giugno alla lista delle riaperture si aggiungeranno anche i cinema e la filiera dello spettacolo dal vivo (al chiuso e all'aperto), oltre ai Servizi per l'infanzia e l'adolescenza, le Attività congressuali e i grandi eventi fieristici. Nell'ordinanza - che trovate pubblicata integralmente in allegato - vengono indicate le misure che dovranno essere rispettare, tra cui rientrano naturalmente le regole già predisposte per le imprese che hanno già riaperto: uso delle mascherine e rilevazione delle temperature e gel igienizzanti a disposizione dei clienti. L'ordinanza predispone anche un contingentamento delle presenze relativamente al settore di appartenenza: per i servizi all'infanzia, ad esempio, è previsto "un rapporto tra personale e minoridi? 1:5 per bambini da 3 mesi a 5 anni ,di 1:7 per bambini da 6 a 11 anni e di 1:10 per ragazzi da 12 a 17 anni", sempre privilegiando le attività all'aperto dove si può più facilmente restare a distanza. Per le attività ricreative, viene chiesto invece di privilegiare attività a piccoli gruppi di persone, garantendo sempre il rispetto della distanza interpersonale anche durante le attività di tipo ludico. "Per le attività che prevedono la condivisione di oggetti (es. giochi da tavolo, biliardo, bocce), adottare modalità organizzative
tali da ridurre il numero di persone che manipolano gli stessi oggetti, ad esempio - si legge nell'ordinanza - predisponendo turni di gioco e squadre a composizione fissa, e obbligare comunque all’uso della mascherina e alla disinfezione delle mani prima di ogni nuovo gioco".

Per il settore degli spettacoli dal vivo, l'ordinanza disciplina anche le disposizioni da seguire in caso di produzioni musicali con relative prove, produzioni teatrali e di danza. Relativamente alle strutture termali e centri benessere, invece, vengono spiegate le misure da adottare per trattamenti alla persona, piscine termali e trattamenti inalatori.

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento