rotate-mobile
Venerdì, 2 Giugno 2023
Cronaca Madonnella / Piazza Armando Diaz

Cerimonia al Sacrario militare e alzabandiera in piazza Diaz, Bari celebra la Festa della Repubblica

Le commemorazioni sono partite alle 9.30 con la deposizione della corona d'alloro e la firma dell''albo d'onore. A Madonnella sono state poi letti i messaggi del presidente della Repubblica e del ministro della Difesa

Si sono aperte alle 9.30 con una cerimonia al Sacrario militare dei caduti d'oltremare, le celebrazioni per la Festa della Repubblica a Bari. L'evento ha avuto inizio con gli onori ai caduti, la deposizione della corona d’alloro e la firma dell’Albo d’Onore, in memoria dei 75.000 militari italiani caduti in terra straniera durante la prima e la seconda guerra mondiale. Presenti all'evento l'onorevole Anna Macina, sottosegretario di Stato al Ministero della Giustizia, delegata dal Governo, accompagnata dal Generale di brigata Antoci Luciano, comandante della brigata meccanizzata Pinerolo, in rappresentanza del comandante del Presidio Militare, generale di squadra Aerea Silvano Frigerio.

Le commemorazioni sono proseguite alle 11 in piazza Diaz, dove si è tenuta la cerimonia dell’alzabandiera e la lettura dei messaggi del presidente della Repubblica e del Ministro della Difesa. Schierate le Bandiere di Guerra, i Gonfaloni della Regione Puglia, del Comune di Bari, della Città metropolitana di Bari e dell’Area Metropolitana, insieme ai Labari delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma. In occasione dell'anniversario della proclamazione della Repubblica, anche l'Anpi ha organizzato diversi eventi. Il primo è in programma dalle 9,30 in piazza Diaz, nei pressi della manifestazione ufficiale che si terrà in largo Giannella, mentre il secondo nel pomeriggio alle 18,30, nel largo prospiciente il palazzo dell’Economia (corso Vittorio Emanuele II), dove si svolgerà la manifestazione promossa dalla Rete regionale dei Comitati per la Pace.

"La Puglia e tutti i pugliesi oggi celebrano la Festa della Repubblica - spiega Michele Emiliano - orgogliosi di appartenere a questo Paese straordinario anche in un momento difficile come quello che stiamo passando. Siamo sempre stati fedeli alle Istituzioni. Durante i momenti appena successivi alla caduta del fascismo e all’inizio della Resistenza abbiamo sempre fatto il nostro dovere anche qui in Puglia. E continuiamo con grande energia a costruire il nostro futuro nel solco di quei valori, con l’Italia e l’Unione Europea. Buona Festa della Repubblica!".

"Forse mai come in questi ultimi tempi abbiamo compreso appieno il senso dell’istituzione repubblicana - il commento del sindaco di Bari e presidente Anci, Antonio Decaro - Dietro il tricolore delle nostre fasce, che oggi si unisce alle bandiere che sventolano sui nostri balconi e nelle nostre piazze, c'è un Paese, il nostro, che ha lottato contro la paura e l’incertezza di non farcela di fronte al nemico della pandemia. È stato nei momenti in cui eravamo più soli che ci siamo sentiti una Repubblica unita e forte. Oggi, in nome di quei valori su cui si fonda la Repubblica italiana, chiediamo che in Europa torni a prevalere il dialogo e che questa giornata possa ispirare chi ha il compito di lavorare per ristabilire la pace e porre fine al conflitto. Per l'Italia è una giornata di festa e noi sindaci siamo orgogliosi e felici di essere tornati tra la nostra gente. Viva l'Italia, viva la Repubblica!".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerimonia al Sacrario militare e alzabandiera in piazza Diaz, Bari celebra la Festa della Repubblica

BariToday è in caricamento