"Solo buste della spazzatura al posto dei cestini": a 13 giorni dalla visita di Papa Francesco permangono le misure di sicurezza

I contenitori dei rifiuti erano stati rimossi il 7 luglio scorso in occasione dell'incontro di preghiera con Bergoglio. Tredici giorni dopo non sono stati ripristinati. I residenti: "Brutta cartolina per la città"

Niente cestini sul lungomare Araldo di Crollalanza, al loro posto i bustoni neri della spazzatura che svolazzano al vento. È l'unico ricordo tangibile rimasto nel centro di Bari della visita di Papa Francesco a Bari, che in largo Giannella aveva pregato per la pace in Medio Oriente lo scorso 7 luglio. Tra le imponenti misure di sicurezza messe in campo per garantire l'incolumità del pontefice e dell'imponente massa di fedeli, c'era anche la rimozione dei cestini in ferro nel tratto in cui sarebbe transitato il bus con i patriarchi della Chiesa ortodossa e copta, ovvero dal teatro Margherita all'incrocio con via Giandomenico Petroni. E a 13 giorni nulla è cambiato, se non l'inserimento dei bustoni neri ai supporti per evitare che i rifiuti vengano lasciati per strada.

I residenti: "Rischio incendi"

Una situazione che non piace per niente ai residenti del quartiere Madonnella, riuniti nel Comitato salvaguardia zona Umbertina, che pensavano si trattasse di una soluzione provvisoria, ripristinata subito dopo la visita del Santo Padre. "Invece ora diamo questa brutta cartolina della città anche ai turisti che sbarcano dalle navi da crociera - spiega il presidente del Comitato, Mauro Gargano - Senta contare le problematiche di degrado e sicurezza".

37346165_10209795444997762_5032692138849075200_o-2

Il rischio, per la quindicina di cestini smontati, è che per il forte vento le buste volino via, spargendo anche i rifiuti per la strada. "Senza contare poi il rischio di incendi - ricorda Gargano - nel caso vengano lasciate nei bustoni cicche di sigarette accese". E così, mentre a pochi passi si continua a costruire la nuova attrazione dell'estate barese, ai lati del camminamento riservato ai pedoni vengono a mancare i cestini. "Eppure - ricordano sconsolati i residenti del quartiere - era uno dei punti fondamentali citati dal sindaco Decaro in campagna elettorale, con lo slogan 'Bari per bene'".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

WhatsApp Image 2018-07-20 at 10.45.57-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento