Cronaca

Dagli schermi di cinema e tv all'enciclopedia, Checco Zalone entra nella Treccani

La Treccani riconosce la notorietà del comico barese e nell'edizione on line dell'opera inserisce una voce dedicata a Luca Medici in cui ripercorre brevemente le tappe della sua carriera, dall'esordio nelle tv locali al successo cinematografico di "Che bella giornata"

Una notorietà che ormai è difficile ignorare. Anche per l'Enciclopedia Treccani, i cui redattori, prendendo atto della status di "personaggio pubblico" di Checco Zalone, hanno deciso di inserire una voce biografica a lui dedicata nell'edizione on line dell'opera.

"Zalone, Checco - Nome d’arte di Luca Pasquale Medici (n. Bari 1977), attore comico e musicista italiano. Laureatosi in Giurisprudenza, ha iniziato la carriera nel mondo dello spettacolo come musicista e comico in piccole TV locali. Il successo è arrivato nel 2006 con il varietà Zelig e con Siamo una squadra fortissimi, inno scritto da Z. per la nazionale di calcio italiana (Disco di platino); nello stesso anno è uscito il suo primo libro Se non avrei fatto il cantante (seguito da Cado dalle nubi del 2009).  Recentemente ha ottenuto un grande successo di pubblico come co-autore e interprete di Cado dalle nubi (2009, Globo d’oro per l’attore rivelazione dell’anno), trasposizione cinematografica del libro omonimo e Che bella giornata (2011), film campione d’incassi".

Chissà cosa ne penserà lui, il comico barese - o meglio, di Capurso - di essere "entrato" nella Treccani. Di sicuro, con l'ironia dissacrante che lo contraddistingue, ne trarrà ispirazione per uno dei suoi esilaranti sketch.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dagli schermi di cinema e tv all'enciclopedia, Checco Zalone entra nella Treccani

BariToday è in caricamento