Aggredì giornalista Rai per strada, colpendola al volto: chiesto processo per la moglie del boss Caldarola

La Procura ha chiesto il rinvio a giudizio per la 44enne Monica Laera, accusata di lesioni personali e minacce con l'aggravante mafiosa per i fatti avvenuti a febbraio 2018

La giornalista aggredita, Maria Grazia Mazzola

Chiesto il rinvio a giudizio per la 44enne Monica Laera, accusata di aver aggredito il 9 febbraio dell'anno scorso la giornalista Rai Maria Grazia Mazzola, a Bari per registrare un servizio sul quartiere Libertà. La richiesta della Procura nei confronti della moglie del boss barese Lorenzo Caldarola - ritenuto ai vertici del clan mafioso barese Strisciuglio - vede contestati i reati di lesioni personali e minacce con l'aggravante mafiosa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In particolare la 44enne avrebbe prima minacciato e poi colpito al volto con un pugno la giornalista, che le chiedeva informazioni sui procedimenti penali in corso nei confronti del figlio Ivan, all’epoca minorenne. All'interno dell'abitazione della famiglia Caldarola, in quel momento, era stata allestita una camera ardente per la morte di una familiare. Condotte che per i pm sarebbero aggravate dal metodo mafioso perché "l'intimidazione - si legge nell’imputazione - era tesa all’affermazione del controllo del territorio, in considerazione della sua qualità sia di condannata per partecipazione ad associazione di tipo mafioso denominata clan Strisciuglio, sia di moglie di Lorenzo Caldarola, condannato in due occasioni per associazione di tipo mafioso e detenuto al tempo del fatto quale capo promotore del clan operante nel quartiere Libertà". Rischia il processo anche la 59enne Angela Ladisa, consuocera della Laera, accusata di oltraggio a pubblico ufficiale. Il prossimo 16 maggio si terrà l'udienza preliminare dinanzi al gup del Tribunale di Bari per capire se effettivamente si andrà a processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento