Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Ex Armenise, la Regione contesta il Comune. Il M5S: "Stop all'abbattimento"

Da via Capruzzi richiesta di chiarimenti sulla delibera che ha autorizzato la variante al piano particolareggiato di Carrassi. Conca (Movimento Cinque Stelle): "Riteniamo nullo il provvedimento"

La Regione Puglia, attraverso una lettera, ha chiesto chiarimenti al Comune sugli adempimenti riguardanti la Valutazione Ambientale Strategica (Vas) nella delibera di Giunta che ha autorizzato la variante al piano particolareggiato di Carrassi, "propedeutica allo smantellamento del cinema Armenise di Bari". Ad annunciare lo sviluppo nella sempre più intricata questione dell'ex sala di proiezioni, chiusa a gennaio scorso, è il Movimento Cinque Stelle: "In assenza di Vas la variante non può che ritenersi nulla e di conseguenza i lavori di smantellamento del cinema Armenise vanno immediatamente stoppati in attesa di adeguati accertamenti" ha affermato il consigliere regionale Mario Conca, il quale aveva denunciato la questione il 25 febbraio scorso.

Conca chiede che siano "attivate con la massima urgenza, tutte le procedure finalizzate alla verifica di assoggettabilità/non assoggettabilità a Vas della suddetta variante e" in caso di esito negativo del riscontro "l’immediato avvio della procedura di annullamento”.La Regione Puglia ha comunicato che agli atti "non risultano informazioni in merito all'assolvimento degli adempimenti di legge in materia di Vas" invitando l'amministrazione del Comune di Bari a "voler fornire i necessari chiarimenti in riscontro a quanto segnalato dal Consiglio regionale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Armenise, la Regione contesta il Comune. Il M5S: "Stop all'abbattimento"

BariToday è in caricamento