Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Bari Vecchia / Corso Antonio de Tullio

Bari Vecchia, nasce nuova area di sosta: 170 posti auto gratis per residenti

Per i cittadini senza contrassegno Ztl, si potrà parcheggiare pagando 1 euro l'ora. All'inaugurazione il presidente Amtab Binetti e il candidato sindaco Decaro, pronto per le primarie di domenica: "Sarà una festa, spero partecipino tanti baresi"

Una boccata d'ossigeno per gli automobilisti di Bari Vecchia e non solo: questa mattina il consigliere delegato alla Mobilità, candidato alle primarie del centrosinistra Antonio Decaro, e il presidente dell'Amtab, Tobia Binetti, hanno inaugurato una nuova area di sosta sul Lungomare, tra Santa Scolastica e il Porto, 170 posti utilizzabili gratuitamente per i residenti del Borgo Antico provvisti di contrassegno Ztl. Per chi non ce l'ha, il costo della sosta sarà quello delle normali strisce blu a un 1 euro l'ora, dalle 8,30 alle 20,30. La zona, precedentemente era riservata a un parcheggio per crocieristi: "E' un'operazione che abbiamo fatto con costi molto contenuti per consentire ai cittadini di parcheggiare gratuitamente con il pass Ztl" ha affermato il presidente dell'Amtab, Tobia Binetti.

I lavori, tra rifacimento delle strisce e installazione dei parchimetri, sono costati circa 10mila euro: "L'avevamo promesso. - ha spiegato invece Antonio Decaro - Questo parcheggio viene messo gratuitamente a disposizione degli abitanti di Bari Vecchia, per i possessori del contrassegno Zsr. In questi anni, abbiamo unito tanti piccoli tasselli per migliorare la città e spero che si avvicini sempre di più a quelle europee in termini di mobilità sostenibile".

Decaro è comunque già proiettato verso le primarie di domenica, dalle quali uscirà il candidato sindaco del centrosinistra: "Sarà una bella festa - auspica - , una manifestazione democratica. Spero siano numerosi i baresi che ci raggiungeranno ai seggi, uno per ogni circoscrizione. Il centrodestra sul tema - ritiene Decaro - dovrebbe stare attento a fare delle dichiarazioni sulle primarie. Nella nostra città c'è ancora gente che tende a vendere il voto e tradisce non solo il loro futuro, ma anche quello dei loro figli. Ai baresi ho detto di dimostrare di essere diversi: andiamo a votare in massa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari Vecchia, nasce nuova area di sosta: 170 posti auto gratis per residenti

BariToday è in caricamento