Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Cittadella della giustizia, approvata la variante urbanistica

La decisione del commissario ad acta apre la strada alla realizzazione del progetto dell'impresa Pizzarotti. Necessario ora l'ok della Regione

Il progetto della Cittadella della Giustizia

Sì alla variante urbanistica che rende edificabili i terreni nella zona stadio San Nicola - Tondo di Carbonara, e il progetto della Cittadella della Giustizia fa un nuovo passo in avanti. Ad approvare l'importante provvedimento è stato ieri il commissario ad acta, Giuseppe Albenzio, al quale il Consiglio di Stato, alla luce della controversia Comune - impresa Pizzarotti, ha affidato l'incarico di portare a termine la realizzazione dell'opera.

Il Comune, dunque, è ormai ufficialmente escluso da qualsiasi decisione, anche se il sindaco Emiliano continua a ritenere un errore la costruzione del nuovo complesso poichè, dice, il trasferimento in periferia di tutti gli uffici giudiziari arrecherà un grave danno al quartiere Libertà. Intanto però la situazione dell'edilizia giudiziaria a Bari si fa sempre più allarmante, gli edifici necessitano di importanti interventi di manutenzione straordinaria e urge trovare soluzioni alternative. Soltanto pochi giorni fa, il sindaco aveva dato la sua disponibilità ad ospitare temporaneamente gli uffici di piazza De Nicola in immobili di proprietà dell'amministrazione comunale, affinchè venissero effettuati gli interventi di manutenzione necessari. Ma, dall'altra parte, c'è una sentenza definitiva del Consiglio di Stato che obbliga il Comune a realizzare il progetto presentato dalla ditta Pizzarotti, ed è quindi necessario che l'iter burocratico vada avanti. E neppure il ricorso del Comune alla Corte europea, che sta ora esaminando il caso, potrà annullare questa decisione. Al massimo, la giustizia europea potrà decidere di condannare il governo italiano per la violazione delle norme comunitarie sulla libera concorrenza

Ora il passo successivo verso l'approvazione finale del progetto spetta alla Regione. Affinchè la variante diventi definitiva, infatti, sarà necessario l'assenso dell'assessorato regionale all'urbanistica. Dopo di che, non ci sarà più alcun impedimento alla realizzazione della Cittadella della Giustizia e l'opera potrebbe essere completata nel giro di tre-quattro anni.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittadella della giustizia, approvata la variante urbanistica

BariToday è in caricamento