Cronaca

L'omaggio della città a padre Damiano Bova, conferita la cittadinanza onoraria

A Palazzo di Città consegnato il riconoscimento all'ex Priore della Basilica di San Nicola per i "saldissimi ed affettuosi rapporti" che lo legano alla città di Bari e per l'impegno profuso in oltre trent'anni di attività pastorale nella città

"Ci sono meriti che hanno una particolare caratteristica: vengono compresi senza bisogno di spiegazioni da un gran numero di persone, che con grande felicità ritengono di assegnarli a una persona eccezionale". Con queste parole il sindaco Michele Emiliano ha consegnato questa mattina a Palazzo di Città la cittadinanza onoraria a padre Damiano Bova, ex Priore della Basilica di San Nicola.

Alla cerimonia hanno preso parte il presidente del Consiglio regionale Onofrio Introna, il vicesindaco Alfonso Pisicchio, il presidente della Provincia di Bari Francesco Schittulli, il Priore della Basilica di San Nicola Padre Lorenzo Lorusso, il vicepresidente del Consiglio comunale Massimo Posca, il sindaco di Bivongi (Comune in cui è nato Padre Bova) Ernesto Augusto Riggio e l’ex sindaco di Bari Franco De Lucia.

Nominato priore per la prima volta nel 1979,  all'impegno di Padre Bova si deve la costituzione della fondazione del “Centro Studi Nicolaiani” nel 1980. Fondamentale fu il suo contributo nelle celebrazioni del IX centenario della traslazione delle reliquie di San Nicola, svoltesi nel 1987 con grande solennità, e nell’inaugurazione del Museo Nicolaiano nel 2010.

Nelle motivazioni del prestigioso riconoscimento è specificato che “saldissimi ed affettuosi sono i rapporti che legano Padre Damiano Bova alla nostra città, e Bari intende esprimergli la propria gratitudine”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'omaggio della città a padre Damiano Bova, conferita la cittadinanza onoraria

BariToday è in caricamento