menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blitz clan Capriati, cooperativa Ariete sospende tre dipendenti coinvolti nelle indagini

I tre lavoravano nel porto di Bari. Scattata sospensione con effetto immediato "considerata - spiega la società - la gravità dei reati contestati ai tre dipendenti"

Tre dipendenti della cooperativa Ariete attivi nel Porto, finiti nell'inchiesta della Dda che ha portato a 18 arresti nel clan Capriati, sono stati sospesi dal lavoro. A renderlo noto è Ariete attraverso una nota in cui si specifica che, "considerata la gravità dei reati contestati ai tre dipendenti", è scattata la sospensione con effetto immediato.

Il blitz contro i Capriati: "Il clan si stava riorganizzando"

La società, "indipendentemente dal livello di coinvolgimento nella vicenda giudiziaria" ritiene che "anche solo la possibilità di una collusione parziale con il clan collida pesantemente con la natura dell'attività svolta dalla cooperativa Ariete in un contesto particolarmente sensibile come quello portuale". Ariete, inoltre,  si riserva "di avviare ulteriori procedimenti disciplinari, laddove altri dipendenti dovessero risultare dall'inchiesta coinvolti in attività illecite".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento