Cronaca

Minacciano e picchiano imprenditore per estorcergli denaro: otto arresti

In manette otto persone ritenute vicine al clan Di Cosola di Ceglie del Campo. A far scattare gli arresti la denuncia della vittima

Sono finiti in carcere con le accuse,a vario titolo, di estorsione aggravata in concorso, lesioni personali gravissime e violazione della sorveglianza speciale. Si tratta di sette persone, ritenute dagli investigatori vicine al clan Di Cosola di Ceglie del Campo, che negli ultimi mesi dello scorso anno avrebbero prima minacciato e poi pestato a sangue un imprenditore edile per estorcergli del denaro.

I provvedimenti sono stati eseguiti dai carabinieri sulla base di un'ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Bari su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia. Gli arrestati sono:

- Armando Battaglia, 32 anni, sorvegliato speciale

- Dino Bergamasco, 39 anni, sorvegliato speciale

- Attilio Luigi Gargaro, 32 anni, sorvegliato speciale

- Carlo Gurano, 30 anni

- Francesco Palmisano,  20 anni

- Vincenzo Di Cosola, 21 anni

- Nicola Martino, 33 anni

- Adriano Pontrelli, 27 anni

-

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacciano e picchiano imprenditore per estorcergli denaro: otto arresti

BariToday è in caricamento