Le 'mani dei clan' baresi sul mercato dei fiori di Terlizzi: al via il processo 'Pandora'

Oltre cento le persone coinvolte nel procedimento: tra loro numerosi presunti affiliati ai clan baresi Capriati e Diomede-Mercante. A giugno dello scorso anno il blitz

E' iniziato questa mattina, dinanzi al Tribunale di Bari, il processo 'Pandora' sulle presunte infiltrazioni mafiose nel mercato dei fiori di Terlizzi. Centoquattro le persone coinvolte nel procedimento: tra loro numerosi presunti affiliati ai clan baresi Capriati e Diomede-Mercante, colpiti duramente dopo il blitz di giugno scorso.

Secondo le indagini della Dda, i gruppi malavitosi avrebbero cercato di 'mettere le mani' sull'importante struttura del Nordbarese: i reati contestati variano dall'associazione mafiosa pluriaggravata a tentati omicidi, armi, rapine, furti, lesioni personali, sequestro di persona e violazioni della sorveglianza speciale. Il processo si è aperto con la costituzione a parte civile del Comune di Terlizzi, Federazione Nazionale Antiracket e Associazione Antiracket Puglia. La prossima udienza si svolgerà il 2 aprile. 

Potrebbe interessarti

  • 8 trucchi per togliere le pieghe sui vestiti senza usare il ferro da stiro

  • Le tignole mangiano il guardaroba: i rimedi per eliminarle dal nostro armadio

  • 5 benefici per chi cammina in riva al mare

  • La Tiella di Patate Riso e Cozze

I più letti della settimana

  • Annega in mare a Metaponto, muore mamma 26enne residente nel Barese. Salva la figlia di 6 anni

  • Auto si ribalta all'altezza di una rotatoria, 32enne barese muore in provincia di Milano

  • Scomparso da due giorni a Modugno: 52enne ritrovato senza vita

  • Tentato omicidio Gesuito in zona Cecilia, arrestato il boss Andrea Montani: "Agì per vendicare morte del figlio"

  • Ragazzo di 17 anni trovato morto in casa a Monopoli, decesso per cause naturali. Indaga la Polizia

  • Si staccano pietre da Lama Monachile e finiscono in mare, stop ai bagni accanto alla parete rocciosa

Torna su
BariToday è in caricamento