Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Società e negozi a prestanome per evitare confisca: arrestato 37enne "vicino al clan Parisi"

Operazione della Guardia di Finanza su disposizione della Procura Distrettuale Antimafia: l'uomo sarebbe il proprietario "occulto" di un'impresa attiva nel settore alimentare e altri esercizi commerciali

Avrebbe intestato negozi e attività a prestanome per far sì non venissero confiscate dalle Forze dell'Ordine: i Finanzieri del Gico, su disposizione della Dda di Bari, hanno arrestato Angelo Locorotondo, pregiudicato 37enne di Noci ritenuto vicino al clan barese dei Parisi. Le indagini sono state avviate dopo controlli su una società attiva nel settore alimentare: per gli inquirenti l'impresa sarebbe condotta materialmente da Locorotondo, nonostante le quote societarie siano intestate ad altre persone. La GdF avrebbe rilevato le stesse modalità di 'gestione' anche per un punto vendita di alimentari a Putignano, attualmente chiuso, e due negozi di abbigliamento a Fasano. Locorotondo e i proprietari formali delle società dovranno rispondere di trasferimento fraudolento di valori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Società e negozi a prestanome per evitare confisca: arrestato 37enne "vicino al clan Parisi"

BariToday è in caricamento