Appartamenti, locali e conti correnti: sequestrati beni al clan Sedicina

Sigilli ai beni di Maria Sedicina, esponente del clan malavitoso barese, a due suoi figli e al compagno. Due milioni di euro il valore complessivo del sequestro eseguito in mattinata dagli agenti della Squadra mobile

Sette locali commerciali adibiti a deposito e dati in affitto, sei appartamenti nel quartiere Libertà, auto, moto, titoli bancari e conti correnti: il tutto per un valore complessivo di oltre due milioni di euro.

E' questa l'entità del sequestro di beni eseguito in mattinata dagli agenti della Squadra mobile della Questura di Bari. Ad essere colpita dalla misura di prevenzione patrimoniale Maria Sedicina, esponente del clan malavitoso locale, insieme a due suoi figli e al compagno. La donna si trovava già sottoposta alla misura della sorveglianza speciale.

Solo pochi giorni fa, alcuni esponenti di un altro clan mafioso locale, i Parisi-Stramaglia, erano stati colpiti da un analogo sequestro di beni, per un valore complessivo di 43 milioni di euro.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • Sete da cammello e notte insonne dopo aver mangiato la pizza: perchè succede?

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

  • Traffico di droga, blitz della polizia: smantellata organizzazione transnazionale italo-albanese

  • Nonnina fortunata a Bari: 90enne si aggiudica 200mila euro al Gratta e Vinci

Torna su
BariToday è in caricamento