Classifica Sole 24 Ore sulla qualità della vita, Bari prima per crescita al Sud: dal 1990 al 2019 è la provincia che è migliorata di più

Il dato evidenziato dal Comune in una nota: la provincia è salita dalla 84° posizione del 1990 alla 67° di quest’anno. Decaro: "Occasione di orgoglio e di riflessione"

Quest’anno, in occasione dei 30 anni della classifica della Qualità della vita, il Sole 24 ore ha condotto un’analisi valutando i piazzamenti conseguiti dalle diverse province italiane nella classifica finale dal 1990 al 2019, individuando un “andamento medio” relativo alla performance del territorio. In questo modo è stato stabilito il campione della crescita, cioè la provincia che è migliorata “mediamente” di più nel corso del tempo. La provincia di Bari si è aggiudicata il miglior andamento medio dell’intero Mezzogiorno, salendo dalla 84° posizione del 1990 alla 67° di quest’anno.

Nei trent’anni in esame il miglior piazzamento è quello del 2019, mentre il peggiore si è registrato nel 2006 con la 101° posizione. A livello di indicatori, la provincia di Bari ha totalizzato alcuni record: nel 1998 e nel 2002 ha vinto con il più basso indice di mortalità; nel 2017 è stata prima per la connessione a internet in banda larga e quest’anno è entrata nella top ten (10° posto) in Demografia e società.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Questa notizia, se da un lato ci inorgoglisce - commenta il sindaco Antonio Decaro -, dall'altro ci offre diversi spunti di riflessione sugli indicatori che ci hanno permesso di scalare la classifica e, soprattutto, ci indica quali sono i temi su cui la provincia di Bari, come tanti altri territori del Sud Italia, ancora arranca. Come non ci siamo disperati quando la classifica non è stata positiva, così oggi di certo non ci montiamo la testa per una performance che non si può attribuire all’operato della mia amministrazione: è un risultato che premia il lavoro, la determinazione e il coraggio di tanti sindaci di tutta la provincia, in carica in questi trent’anni, insieme alla passione e all’impegno di  migliaia di cittadini che in tante realtà rendono le nostre città luoghi migliori in cui vivere”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, seggi aperti: corsa a otto per la presidenza

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento