Cronaca

Sorvegliato speciale senza fissa dimora, il Comune gli trova un alloggio

Il caso a Gioia del Colle. Ieri mattina il Comune aveva allestito una tenda per offrire riparo al clochard e alla sua compagna, ma in serata i due sono stati trasferiti in un b&b cittadino. L'uomo deve scontare una condanna di due mesi ai domiciliari per ricettazione

Si tratta ancora di una soluzione temporanea, ma almeno per il momento non dovranno più passare le notti in strada. Ieri sera Vittorio Giannico, clochard 44enne di Gioia del Colle, e la sua compagna, sono stati trasferiti su disposizione del Comune in un B&B cittadino.

Giannico, senza fissa dimora da 13 anni, da qualche tempo è stato sottoposto alle misure di sorveglianza speciale, ed è stato condannato a scontare una pena di due mesi agli arresti domiciliari per ricettazione. Ma il fatto di non avere un alloggio ha reso impossibile l'esecuzione della condanna, mettendo in difficoltà anche gli stessi giudici. Così, in un primo momento, per permettere ai carabinieri di verificare il rispetto degli obblighi di sorveglianza, Giannico era stato costretto a non allontanarsi di notte da una panchina della stazione, diventata di fatto il suo 'domicilio'. Poi, ieri mattina, l'amministrazione comunale era intervenuta allestendo una tenda nel parco antistante l'ospedale di Gioia, per offrire riparo dal freddo all'uomo e alla sua compagna, disabile e incinta. Ieri sera, infine, è arrivato il trasferimento in un bed&breakfast.

"Sto seguendo questa questione con il massimo impegno fin dall'inizio - ha detto l'assessore ai Servizi Sociali del Comune di Gioia, Filippo Donvito - e quando questa mattina il titolare di un Bed&Breakfast mi ha dato la disponibilità di una camera ho accompagnato personalmente Giannico e la sua compagna, con l'impegno di trovare presto una soluzione definitiva". "In questo modo sarà sicuramente agevolata anche la soluzione delle sue pendenze giudiziarie", ha commentato il difensore di Giannico, l'avvocato Filippo Castellaneta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorvegliato speciale senza fissa dimora, il Comune gli trova un alloggio

BariToday è in caricamento