Lettori e microcamere per clonare bancomat, un arresto al porto

In manette un cittadino serbo di 60 anni, bloccato nel porto di Bari al suo arrivo dalla Grecia. A bordo della sua auto i militari della Guardia di Finanza hanno rinvenuto apparecchiature e cd abitualmente utilizzati per la clonazione delle carte di credito

Lettori ottici e magnetici, pen drive complete di microcamere, ma anche cd contenenti software per la clonazione e carte di credito da clonare. Insomma un vero e proprio "kit del truffatore", quello rinvenuto nel porto di Bari dai militari della Guardia di Finanza. Le apparecchiature erano nascoste nel bagagliaio di un'auto con targa tedesca appena sbarcata da una motonave proveniente dalla Grecia. Gli strumenti informatici e la stessa auto sono stati sottoposti a sequestro, mentre è stato arrestato il conducente dell'autovettura, un cittadino serbo di 60 anni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dolore per Ivan, morto in uno schianto in moto a 17 anni: "Ora sei un angelo, ti ricorderemo sempre"

  • Ladri in casa nel cuore della notte (con i proprietari dentro): è allarme furti nel Barese

  • Giovane mamma morta dissanguata dopo l'urto contro una vetrata: chiesto processo per il compagno

  • Via gli pneumatici, le auto parcheggiate finiscono 'sospese' sui sassi: ladri in azione a Bari

  • Schianto con la moto alla zona industriale: muore ragazzo di 17 anni, ferito l'amico

  • Apre il nuovo 'sottopasso giallo' di Bari Centrale: più largo, con ascensori e aperto anche alle bici

Torna su
BariToday è in caricamento