menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cinque chili di cocaina in valigia: prof di un istituto barese arrestata in Australia

Elisa Salatino, insegnante di sostegno in un istituto tecnico di Bari e originaria del brindisino, è in carcere da domenica scorsa, dopo essere stata fermata con il carico di droga in aeroporto

Insegnante di sostegno in un istituto tecnico barese, ma anche insospettabile corriere della droga. Elisa Salatino, 39 anni, originaria del brindisino e docente in una scuola superiore barese, domenica mattina è stata fermata all'aeroporto di Melbourne, in Australia, perchè trovata con cinque chili di cocaina in valigia.

Da allora la donna si trova in carcere. La droga, del valore commerciale di più di un milione di dollari, era nascosta in un doppiofondo del bagaglio, ricavato con un pannello di compensato.

In Australia era arrivata con un aereo proveniente da Roma. A scuola aveva chiesto un permesso di due giorni per 'motivi familiari'. La notizia del suo arresto è stata accolta con incredulità: originaria di Fasano, alle spalle una famiglia tranquilla, una vita normale, la donna non aveva alcun precedente e, almeno stando a quanto noto, nessuna amicizia 'sospetta'. Eppure qualcuno dovrebbe averla coinvolta nel traffico di droga. O il suo bagaglio potrebbe essere stato manomesso durante uno degli scali?

Gli agenti della Squadra mobile di Bari, che collaborano alle indagini, ora stanno cercando di ricostruire il suo viaggio, i suoi contatti, e il possibile incontro con chi potrebbe averla convinta a trasformarsi in corriere della droga. Si dovrà anche capire se la donna fosse partita con il carico di droga da Bari, circostanza al momento ritenuta improbabile. Rinviata a giudizio, la 39enne dovrà ricomparire davanti ai giudici australiani il prossimo 22 maggio: rischia l'ergastolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento