Cronaca

Crac Popolare di Bari, Codacons chiama all'appello gli azionisti per una class action: "Ci costituiremo parte civile"

Sì potrà presentare domanda fino al 21 gennaio. Le parti civili saranno presentate in occasione dell'udienza sul dissesto dell'ente bancario in programma il 28 gennaio

Class action contro gli amministratori di Banca Popolare di Bari: Codacons Puglia li chiama a raccolta per unirsi in un'azione congiunta contro coloro "che hanno contribuito a causare il dissesto della banca e a mandare in fumo i risparmi dei piccoli azionisti" spiegano in una nota. 

E ricordano che si è aperto, infatti,  a Bari, un nuovo filone del procedimento penale a carico di alcuni ex dirigenti dell'ente bancario, che riguarderebbe i reati di false comunicazioni sociali, falso in prospetto, falso in bilancio e ostacolo alle attività di vigilanza, "la cui prima udienza si svolgerà il prossimo 28 gennaio". 

In occasione della prima udienza, tutti gli azionisti potranno presentare la propria costituzione di parte civile: sia coloro che non hanno partecipato al primo procedimento sia coloro che già si sono costituiti, non potendo sapere oggi quale dei due giudizi si concluderà con una condanna e quindi con il risarcimento dei danni.

"Il Codacons, che già assiste centinaia di azionisti Bpb - spiegano - è pronto ad assistere anche chi vorrà partecipare a questo secondo procedimento per chiedere il risarcimento del danno subito a causa della perdita di valore delle proprie azioni, oltre al danno morale pari a 10.000 euro ciascuno".

Per partecipare all'azione con il Codacons si può andare sul sito dell'Associazione alla pagina dedicata (https://codacons.it/banca-popolare-di-bari-secondo-procedimento-penale/).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crac Popolare di Bari, Codacons chiama all'appello gli azionisti per una class action: "Ci costituiremo parte civile"

BariToday è in caricamento