rotate-mobile
Cronaca Ceglie del Campo

Catenina del battesimo rubata e rinvenuta in un videocitofono a Ceglie: rintracciata la proprietaria

La preziosa piastrina era, in un sacchetto, assieme ad altri gioielli presumibilmente rubati e scoperti dai Carabinieri in un'abitazione alla periferia di Bari alcuni giorni fa

I carabinieri hano rintracciato i proprietari di alcuni gioielli, rubati 7 anni fa e da qualche giorno rinvenuti in un'abitazione di Ceglie del Campo, alla periferia di Bari. I preziosi erano in un sacchetto nascosto nell'intercapedine di un videocitofono. 

I militari sono riusciti a risalire a una ragazza che è riuscita a tornare in possesso della piastrina sulla quale era incisa la scritta 'Lisa ricordo del battesimo 21.01- 1996'. Nel corso del ritrovamento, i carabinieri avevano recuperato collane, bracciali e anelli in oro, con ogni probabilità di provenienza illecita. Da successivi accertamenti è emerso che i preziosi rinvenuti sono rimasti nascosti nella cassetta per almeno due anni e mezzo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Catenina del battesimo rubata e rinvenuta in un videocitofono a Ceglie: rintracciata la proprietaria

BariToday è in caricamento