Cronaca Japigia / Via Guglielmo Oberdan

Japigia, colpo di pistola contro vigilantes Tarricone: "Erano ladri di rame"

Ieri sera l'episodio, denunciato dagli stessi operatori, nei pressi della stazione delle Ferrovie Sud-Est in via Oberdan. La polizia cerca due giovani: "Continuamo a prestare servizio - spiega un dipendente dell'azienda di sicurezza - senza stipendi da giugno 2013"

Scontro a fuoco, ieri sera, nelle vicinanze della stazione delle Ferrovie Sud-Est, in via Oberdan. Ignoti, verso le 23.30, avrebbero tentato di portare via un ingente quantitativo di cavi di rame dai alcuni binari in disuso. A fermarli alcuni operatori dell'azienda di vigilanza Tarricone, in servizio proprio nell'area,  che avrebbero risposto al colpo di pistola esploso da uno dei ladri. Non si sono registrati feriti. I malviventi, indossavano giubbotti con cappuccio e avrebbero fatto perdere le loro tracce dileguandosi tra alcuni capannoni della Fibronit, uscendo presumibilmente dal lato di via Caldarola.

L'episodio è stato rivelato dagli stessi dipendenti dell'azienda in difficoltà economiche: "Abbiamo denunciato tutto alla polizia - spiega un operatore -. Continuiamo a prestare servizio per senso di dovere e di rispetto nei confronti della comunità. Rischiamo la vita e allo stesso tempo a fine mese non riusciamo a dare da mangiare ai nostri figli". Solo pochi giorni fa, i lavoratori della Tarricone sono scesi in piazza con un sit-it di protesta davanti al Policlinico, reclamando il pagamento di una parte degli stipendi, oramai dall'azienda non erogati dal mese di giugno. Nei prossimi giorni, se non ci saranno novità, potrebbero esserci nuove iniziative dei vigilantes, esasperati da mesi di vertenze sindacali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Japigia, colpo di pistola contro vigilantes Tarricone: "Erano ladri di rame"

BariToday è in caricamento