Un 'caffè insieme' per far rialzare la testa a Japigia: comitato avvia raccolta fondi

Dopo l'incendio al mercato coperto di via Caldarola e di una caffetteria in viale Japigia alcuni cittadini si uniscono per favorire "la ripresa di quelle attività commerciali e artigianali investite da eventi criminosi"

Una raccolta fondi per "intervenire attivamente" e favorire "la ripresa di quelle attività commerciali e artigianali investite da eventi criminosi" contro "disagio fragilità, sconforti e solitudini": dopo il rogo nel mercato coperto di via Caldarola e l'incendio che ha distrutto una caffetteria di viale Japigia, nell'omonimo quartiere è nata un'associazione per aiutare commercianti e "soggett ipiù vulnerabili che operano a contatto con la strada, in preda spesso alle seppur sparute ma spregiudicate arroganze e prepotenze". Il gruppo 'Comitato caffè insieme Japigia', nato "sulla spinta spontanea di cittadini, genitori di una scuola, fedeli di una parrocchia, esercizi commerciali" ha attivato un conto con Banca Etica invitando i cittadini ad aderire anche con una piccola donazione: "Vogliamo scrivere una pagina nuova del quartiere" spiegano i fondatori "rione a larghissima maggioranza onesto e produttivo ma che spesso lascia scoperti i soggetti".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito mentre attraversa la Tangenziale: un morto. Traffico bloccato sulla Statale 16

  • Il dolore per Ivan, morto in uno schianto in moto a 17 anni: "Ora sei un angelo, ti ricorderemo sempre"

  • Pitbull senza guinzaglio semina il panico in pizzeria: si avventa contro cagnolino e lo uccide

  • Schianto con la moto alla zona industriale: muore ragazzo di 17 anni, ferito l'amico

  • Sparatoria tra la folla nel centro storico di Bitritto: feriti un passante e un pregiudicato

  • Incidente in Tangenziale all'altezza di Santa Fara: traffico in tilt e code per chilometri

Torna su
BariToday è in caricamento