menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La città commemora Moro e Impastato. Decaro: "Uomini di verità"

Nel giorno dell'anniversario della morte del politico e del giornalista antimafia, il sindaco, il presidente del Consiglio regionale Introna e il rettore dell'Università, Uricchio, hanno deposto le corone di fronte al monumento dello statista Dc

Si è svolta questa mattina, con una deposizione di corone d'alloro davanti al monumento a lui dedicato, la cerimonia di commemorazione a 37 anni dalla morte di Aldo Moro. All'appuntamento, hanno preso parte il presidente del Consiglio regionale pugliese, Onofrio Introna, il sindaco di Bari, Antonio Decaro e Antonio Uricchio, rettore dell'Università barese, intitolata allo statista. Nella giornata della memoria per le vittime del terrorismo, la città ha voluto onorare anche la figura di Peppino Impastato, ucciso anche lui il 9 maggio 1978.
"Moro - spiega Decaro -  ha sempre mantenuto un rapporto privilegiato con la nostra città, attraverso gli anni di studio e di docenza in cui ha formato generazioni di studenti baresi che hanno conosciuto e amato la sua dottrina, per questo gli dobbiamo molto. Tutto il Mezzogiorno, di cui era un figlio orgoglioso, gli deve molto. Con questo pensiero oggi voglio ricordare due uomini che hanno scelto la verità, che hanno cercato attraverso la loro voce e le loro azioni di denunciare l’ingiustizia per cambiare le cose e di far crescere il nostro Paese. A quel senso del dovere Aldo Moro e Peppino Impastato hanno reso il più altro sacrificio: la loro vita".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento