Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca Via Caldarola

L'incubo dell'ex Fibronit volge al termine: "Conclusi i lavori di demolizione delle strutture"

Nella 'Fabbrica della morte' rimane solo da smontare la tensostruttura utilizzata per la demolizione degli edifici. Decaro: "Qui un grande parco"

L'incubo dell'ex Fibronit, la 'Fabbrica della morte' di Japigia appartiene ormaioal passato. Sono infatti terminate oggi le operazioni di demolizione degli ultimi edifici del cementificio, protetti dai manufatti di confinamento.

Centinaia gli ex operai e i residenti che hanno contratto un tumore per le particelle di amianto che venivano liberate nell'aria durante la produzione dei manufatti. E dopo la chiusura, l'area della 'Fabbrica della morte' ospiterà anche un parco urbano, il cui progetto sta venendo discusso con i residenti del quartiere.

Nelle prossime settimane saranno smontate le tensostrutture utilizzate per le demolizioni. Allora si potrà vederel’intero sito sgombero da tutti gli edifici della fabbrica della morte

“Da oggi la Fibronit non c’è più – ha commentato il sindaco Antonio Decaro –. Tutti i muri che hanno portato per decenni i segni della morte dei nostri concittadini sono stati abbattuti. Da quelle macerie ora toccherà a noi far rinascere la vita e lo faremo nella maniera più bella che conosciamo, piantando i semi di alberi e fiori che trasformeranno quel luogo in un grande parco cittadino”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'incubo dell'ex Fibronit volge al termine: "Conclusi i lavori di demolizione delle strutture"

BariToday è in caricamento